Monopattino classico o con sedile: confonto e differenze

Permette di muoversi in modo intelligente, economico e rispettoso dell’ambiente, con quel “tocco in più”, cioè il divertimento. Eh già, il monopattino ha conquistato tutti, anche gli adulti, a dispetto della sua genesi, quale giocattolo per i bambini. Sono tanti infatti gli utenti che decidono di avvalersi di questo mezzo di trasporto green per gli spostamenti in città – ad esempio per raggiungere il posto di lavoro – specialmente per i tragitti brevi: pratico e maneggevole, il monopattino farà dire addio a ingorghi e snervante ricerca di un parcheggio, e grazie alla sue dimensioni contenute, potrà trovare agevolmente posto nel vano bagagli della propria auto.

Cosa desiderare di più…? Un sedile magari, per aggiungere maggiore comfort alla guida: sì perché nella sua struttura più tradizionale  lo “strumento” in esame, con il suo movimento a spinta, si caratterizza per la presenza di due o tre ruote, una pedana per l’appoggio dei piedi, e un manubrio, per direzionare le ruote e cambiare la “rotta”. Ma oltre a questa versione, il mercato ne offre anche una con sedile, e la trattazione in oggetto vuole appunto affrontare la tematica, esaminando i due diversi modelli – ossia il monopattino classico e con sedile – e mettendoli tra loro a confronto.

Monopattino con sedile: caratteristiche e vantaggi

Versione più “completa” di quella standard, il monopattino con seduta presenta una struttura analoga a quella del modello tradizionale, differenziandosene per la presenza di una seduta (il sedile) applicata con un’asta sulla pedana, e generalmente regolabile in altezza, affinché la guida sia confortevole e sicura. Si tratta di una tipologia di monopattino privilegiata soprattutto quando a servirsene sono i bambini, dal momento che il predetto sedile garantisce un maggiore equilibrio e controllo della guida, l’ideale per i più piccini, che approcciano un monopattino per la prima volta e non si sentono particolarmente tranquilli.

E non è un caso, tra l’altro, che molti genitori si orientino verso un monopattino con sedile fornito non di due ma di tre ruote, per un’ulteriore garanzia di stabilità. Con il sedile, infatti, non si è “costretti” a stare necessariamente in piedi, ma si può stare appunto anche seduti – con una seduta che si avvicina a quella della bicicletta – per una maggiore comodità e sicurezza che può incontrare, tra l’altro, anche l’interesse di tutti coloro i quali non possiedono molto equilibrio sulle due ruote, ma non intendono per questo motivo dire di no alla possibilità di potersi servire di un mezzo di trasporto di questa tipologia.

Un ulteriore punto di forza è dato dalla multifunzionalità offerta dal mezzo di trasporto stesso, che prevede in alcuni casi sia un uso in piedi che da seduto: alcuni modelli, infatti, presentano una pedana di forma oblunga e la sella montata nella parte posteriore, per un doppio utilizzo, altri invece prevedono la sella conformata al telaio, con un utilizzo invece unico.

In particolare, il monopattino elettrico con sedile

Il monopattino classico per lo più non presenta una seduta, che potrebbe rivelarsi alquanto scomoda: si adopera infatti stando in piedi e ponendo un piede sulla pedana e l’altro a terra, di cui ci si serve per dare la giusta spinta. I modelli per i bambini, invece, come poc’anzi sottolineato, prevedono la possibilità della predetta seduta.

Discorso diverso è quello che vede “protagonista” il monopattino elettrico – evoluzione del modello classico ed alimentato da un motore elettrico – in cui la presenza di un sedile può fare la differenza. Da seduti infatti si può acquistare maggiore rilassatezza, ed anche la guida ne guadagnerebbe, senza dimenticare i vantaggi derivanti da una minore stanchezza durante la guida stessa. E non è sempre vero che un monopattino con sedile debba necessariamente avere un costo elevato, perché in commercio è possibile reperire un’ampia gamma di modelli, anche non particolarmente impegnativi dal punto di vista economico.  Un altro aspetto positivo di un mezzo di trasporto di questa tipologia è dato poi dalla possibilità di essere ripiegato su sé stesso, così da poterlo agevolmente riporre, anche laddove lo spazio scarseggia: perfetto per essere sistemato nel bagagliaio della propria auto in occasione di spostamenti, come pure in casa nei periodi di inutilizzo.

A fronte di tutti questi vantaggi, ci si chiede se siano riscontrabili “criticità”. Più che svantaggi, è il caso di ravvisare, invece, delle personali considerazioni in merito, che a seconda dei singoli casi, possono far propendere a favore o “contro” un monopattino con sedile: molto incide, infatti, la scelta personale dell’utente, e la postura che si preferisce assumere durante l’utilizzo del monopattino stesso (diversi utenti, infatti, potrebbero preferire il monopattino classico). Prima di procedere all’acquisto poi, è bene tener presente che il sedile, in base a quella che è la forma del telaio, può essere (il più delle volte) inamovibile, costituendo parte integrante del mezzo di trasporto. Un monopattino elettrico con sedile, infine, è generalmente più pesante di uno che ne è privo, anche se in commercio è possibile reperire modelli di maggiore compattezza, anche ripiegabili, come or ora anticipato, caratterizzati in questo caso da un sellino regolabile e smontabile, e da una barra di supporto che può essere reclinata oppure smontata dal corpo del monopattino.

Perché scegliere un monopattino con sedile?

Da quanto esposto emerge come il monopattino con sedile si riveli ottimale sia per i bambini che per gli adulti: i primi possono infatti fare affidamento su un mezzo comodo e sicuro, che assicura maggiore equilibrio e migliore controllo del manubrio e conseguentemente della guida, mentre i secondi possono muoversi in relax e divertimento stando comodamente seduti. Con particolare riferimento ai modelli di monopattino con sedile per adulti, una nota specifica va alla presenza di un ammortizzatore per il sedile stesso, di grande utilità su strade caratterizzate da dislivelli,  e di un sistema frenante. Determinati modelli in tal senso sono progettati appositamente per essere adoperati in ambito sportivo, oppure su terreni particolarmente difficili ed irregolari: si tratta, però di modelli maggiormente pesanti e costosi.

Sia nel caso di modelli di monopattino con sedile per bambini, che nel caso di modelli di monopattino con sedile per adulti, infine, il mercato offre un’ampia scelta, a livello di materiali, design e costo, così da venire incontro alle variegate esigenze dell’utenza.

Creativa e fantasiosa, ma anche riflessiva e determinata. Laureata in Giurisprudenza “atipica”, seguo e coltivo i miei sogni e le mie effettive ambizioni, emersi con forza. Appassionata di scrittura e “curiosa” di ogni piccola grande novità tecnologica – così come  degli articoli di utilizzo quotidiano – fornisco agli utenti utili consigli in merito a prodotti che possono semplificare, migliorandola, la vita di tutti i giorni. Per un aiuto in quella che è la scelta più rispondente alle proprie esigenze.

Back to top
menu
miglioremonopattino.it